Evade dai domiciliari per andare a Roma e convertire Bergoglio all’islam

Evade dai domiciliari per cercare di convincere il Papa a convertirsi all’Islam  riminitoday.it

Una evasione avventurosa, che si è conclusa con un paio di manette, per un 22enne albanese, residente a Riccione. Il ragazzo, lo scorso 26 settembre, era stato arrestato dai carabinieri al termine di un tafferuglio in quanto non voleva esibire la sua carta d’identità. L’albanese, infatti, aveva dato in escandescenza urlando ai militari dell’Arma: “Sono dell’Isis, non vi dò i documenti”. Arrestato per resistenza, anche davanti al giudice del processo per direttissima aveva ribadito la sua appartenenza al sedicente Stato islamico e, il magistrato, aveva così convalidato il fermo e disposto la custodia cautelare in carcere che, poi, era stata attenuata con gli arresti domiciliari. A febbraio, però, il 22enne era evaso allontanandosi dalla propria abitazione per poi ricomparire lo scorso 6 febbraio in provincia di Perugia.

L’albanese, secondo quanto emerso, si era appostato sul sagrato del santuario della Madonna dei Bagni iniziando a molestare i fedeli che entravano in chiesa. Il ragazzo, sfoderando la sua fede islamica, cercava di convencerli a convertirsi e a non entrare nella chiesa ma di recarsi nella moschea per trovare il vero Dio. Spaventati per la situazione, i presenti hanno così chiamato i carabinieri e, arrivati sul posto, anche loro si sono trovati davanti il 22enne che cercava di convertirli all’Islam. Portato in caserma e identificato, è emerso che si sarebbe dovuto trovare ai domiciliari a Riccione ma, ai militari dell’Arma, ha raccontato che era evaso per recarsi a Roma a parlare con Papa Francesco per convertire anche lui alla religione islamica. Arrestato e trasferito nel carcere di Spoleto, il Tribunale di Perugia si è dichiarato incompetente a giudicarlo. L’albanese, quindi, è stato trasferito nel carcere dei “Casetti” di Rimini dove è sottoposto alla sorveglianza speciale in quanto dichiaratamente appartenente all’Isis e seguace del sedicente stato islamico in attesa di essere processato per l’evasione.



   

 

 

1 Commento per “Evade dai domiciliari per andare a Roma e convertire Bergoglio all’islam”

  1. poteva farne a meno di evadere, Bergoglio già “lava i piedi” agli islamici da vario tempo.-

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -