La Cia premia ministro saudita “per la lotta al terrorismo”

Il principe ereditario e ministro degli interni dell’Arabia Saudita, Mohammed bin Nayef, ha ricevuto una medaglia dalla Cia per il suo ruolo nella lotta contro il terrorismo. La medaglia è stata rimessa dal nuovo capo della Cia, Mike Pompeo, al suo primo tour all’estero, nel corso di una cerimonia a Riad.

Il principe Mohammed, 57 anni, ministro degli interni dal 2012, già in precedenza, come numero due in questo dipartimento, aveva combattuto contro Al-Qaeda. Nel 2009 scampò a un attentato suicida di Al Qaida. Il principe Mohammed è stato insignito del riconoscimento per il suo “eccellente lavoro nel settore dell’intelligence e della lotta contro il terrorismo.”

Durante i colloqui bilaterali, il principe Mohammed ha assicurato che “nulla potrà scavare un fossato tra l’Arabia Saudita e gli Stati Uniti”. Un’affermazione che ribadisce il patto di ferro tra Riad e Washington dopo l’insediamento di Donald Trump alla Casa Bianca.

I rapporti tra Stati Uniti e Arabia Saudita si erano progressivamente deteriorati nel corso dei due mandati di presidenza di Barack Obama, cui l’Arabia Saudita rimproverava eccessiva prudenza in Siria e la sua politica considerata troppo favorevole a Teheran. Mike Pompeo, un parlamentare repubblicano considerato un “falco” in politica estera è un fiero oppositore dei mullah iraniani che, per lui, sono la causa di gran parte dei mali nel Medio Oriente. Prima della sua visita a Riad, il nuovo capo della Cia aveva visitato la Turchia. (askanews con fonte afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -