Grecia, gli strozzini vogliono nuove misure fiscali per il 2% Pil

Condividi

 

I creditori della Grecia vogliono che il paese prenda ulteriori misure fiscali pari all’1% del Pil ora e per un altro 1% dopo il 2018, nel tentativo di mettere fine allo stallo nella revisione del piano di salvataggio.

E’ quanto spiegato a Reuters da alcune fonti vicine alle negoziazioni.

Il ministero delle Finanze greco Euclid Tsakalotos dovrebbe incontrarsi con i politici europei oggi a Bruxelles. La revisione del piano di salvataggio è in stallo da mesi per i disaccordi sulle riforme del mercato del lavoro e dell’energia e sugli obiettivi fiscali.

“La proposta include misure per l’1% del Pil da fare ora e un addizionale 1% dopo il 2018 se ce ne fosse bisogno”, ha spiegato una delle fonti. “Ma ci potrebbero essere cambiamenti dopo le consultazioni di oggi tra Tsakalotos e le istituzioni”. REUTERS

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -