Musulmano inneggia all’Isis, tribunale: “studi i valori della religione islamica”

Inneggiava su Internet all’Isis e nei suoi confronti il Tribunale ha proposto, con il consenso del diretto interessato, “un percorso di studio dei valori della religione islamica che consenta di acquisire elementi di conoscenza che gli consentano di comprenderne gli insegnamenti, senza confonderli con il fondamentalismo religioso e la propaganda islamista“.

jihadisti-olanda

La decisione è stata presa a Bari dal presidente della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale nei confronti di un uomo, italiano, originario dell’Albania, residente in provincia, raggiunto dalla misura della sorveglianza speciale per 2 anni (oltre all´obbligo di soggiorno nel Comune di residenza e al ritiro del passaporto e di ogni altro documento valido per l´espatrio) per avere inneggiato su Internet alle azioni terroristiche del Califfato islamico. Un processo “di ‘de-radicalizzazione’ cui il proposto si è dichiarato disponibile”.

Nei confronti dell’uomo “da accurate indagini” sono stati “evidenziati elementi ritenuti significativi sotto il profilo della configurabilità di sintomatologie di elevata pericolosità sociale in termini di commissione di atti di terrorismo”. Gli agenti della Digos della Questura di Bari avevano infatti rinvenuto su pc e smartphone dell´uomo post che esaltavano gli attentati di Parigi; foto che lo ritraevano mentre imbracciva un fucile mitragliatore; condivisione in Internet di immagini e video di azioni terroristiche dell’Isis e scene di esecuzione di prigionieri, con commenti nei quali si afferma che il vero terrorismo è quello dei governi occidentali; visualizzazione del videogioco “Assassin´s Creed” nel quale le voci originali erano sostituite da altre che esaltano l’Isis ed accusavano la Gran Bretagna di aver distrutto il primo Califfato dell´Impero Ottomano; condivisione in rete di un video inneggiante alla conquista islamica dello Stato italiano; condivisione on line dell´intervista del fondamentalista islamico inglese Anjem Choudary, in cui quest´ultimo minacciva l’Italia annunciando che i combattenti dell’Isis avrebbero conquistato Roma per affermarvi la Sharia. (askanews)



   

 

 

1 Commento per “Musulmano inneggia all’Isis, tribunale: “studi i valori della religione islamica””

  1. fino ad oggi, sono portatori di dolore.”!!!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -