Sanremo visto controcorrente da chi non lo vuole vedere ma lo guarda

7102 omernaS
(Sanremo visto controcorrente da chi non lo vuole vedere ma lo guarda)

Si parte con giochi di luce che però contengono (consapevolmente?) un simbolismo che in tempo di “complottisti” e “nwo” forse era il caso di evitare.

sanremo01

Poi:

1) apertura Sanremese con la De Filippi che “semplifica” per le masse i limiti all’immigrazione chiesti da Trump, portando la cosa a una mera questione di colore di pelle.

2) Sempre la De Filippi fa sfilare sul palco dell’Ariston i volontari della Croce Rossa, il Soccorso alpino, i pompieri e compagnia, che raccontano in eurovisione, non tanto le loro imprese umane quanto, inconsapevolmente, la pochezza dei mezzi a loro disposizione (senza che nessuno si renda conto dell’autogol istituzionale e dello sputtanamento di fronte a chi, all’estero, tratta le forze di protezione civile con la dignità e i mezzi che meritano).
Sottopagati, vengono quindi retribuiti con l’applauso del pubblico pagante altri, in un’orgia di ipocrisia e retorica, che solo quanto rappresentato dai (rap)presentatori sul palco poteva partorire.

protezione-civile

3) Da quel che mi risulta oggi ormai tutti i talent concedono il voto gratuito tramite Internet, mentre la Rai obbiga chi già paga il canone a spendere 50 centesimi se eventualmente vuole votare. Incasso ai terremotati no?…
Mm mm…..
Dividendi Tim?
A bè, si bè…

4) Crozza pesta un po’ Renzi (ma ormai è come sparare su uno che caga. Scusate il francesismo ma rende meglio della solita Croce Rossa di cui sopra) un po’ la Raggi (che invece s’ha da mená, a prescindere)

Canzoni ancora non pervenute. Qualche rumore inutile, qualche clonazione (Moro canta un pezzo che pare di Franvasco De Gregrossi).

Si prosegue.
Solito brodo.
Ospiti.
Marchette.
Ospiti che, essendo tali, fanno marchette citando come primo nome di cantante passato da Sanremo che gli balza alla mente, guarda caso, PD symbols (Pausini e Bersani, Sam non Pigi).
Mica Modugnoranierizanicchicutugnoricchiepoveripattypravoruggerifinardioxarengagrignani.

5) Condanna da parte della De Filippi del bullismo nelle scuole (giusta), ma un po’ surreale visto che l’esempio massimo di tale pratica in politica era Presidente del Consiglio fino a inizio dicembre e lo è stato per tre anni.

Canzoni. Boh?
“Subsonico” addirittura plagia sostanzialmente la “musica” della già inutile “L’Unica” dei Perturbazione (hai detto cotica!) sentita a Sanremo nel 2014.

Più che altro mi chiedo se quelle che ho sentito sono le prescelte, sarei curioso di sentire quelle scartate.

Si chiude con una scarsissima imitazione di Dylan che dichiara che Trump dopo essersene presa con i musulmani è un attimo che se la prenda con i vecchi di origine ebraica (che poi Trump abbia il genero ebreo non importa, figures !).

Morale della prima serata:
“Voi suonate i vostri Trump? Noi vi suoneremo con il nostro Sanremo.”

Carlo Conti?
Ma che domande?
È come se, dopo aver mangiato di merda in un ristorante pretenzioso e caro, ti chiedessero del maitre.

Stefano Davidson



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -