Con l’euro l’Italia farà la fine della DDR

poverta-ddr

La moneta unica ha eliminato la possibilità, per i paesi a più bassa produttività del lavoro, di recuperare la competitività tramite riallineamenti del cambio. Gli stessi mali di cui ha sofferto la Germania Est dopo l’annessione alla Germania Ovest con conseguente adozione del marco: crollo dell’export, squilibri nella bilancia dei pagamenti, caduta del PIL, deindustrializzazione, disoccupazione e quindi emigrazione verso l’Ovest. Gli effetti economici e sociali furono devastanti. L’introduzione del marco con un cambio 1:1 equivaleva per la ex DDR ad una rivalutazione di oltre il 350%.

In altre parole quest’annessione ha prodotto in maniera accelerata e amplificata tutti i devastanti effetti causati dall’introduzione dell’euro nella nostra economia.

Oggi di quell’unificazione siamo in grado di fare un bilancio dettagliato.

Grazie al libro Anschluss di Vladimiro Giacché di cui vi invitiamo alla lettura.

1. Quasi un tedesco su due nella ex DDR campa di sussidi

2. Per darvi un’idea il Mezzogiorno italiano ha un deficit commerciale del 12,5% sul PIL; la ex DDR invece del 45% sul PIL

3. Tra il 1989 ed il 1991 emigrano dall’ex DDR verso la Germania Ovest oltre 900.000 persone

4. Nella ex DDR un tedesco su cinque vive al di sotto della soglia di povertà

5. Nella Getmania Est vive 1/6 dei tedeschi ma la metà dei disoccupati

6. La ex DDR possedeva le banche nei cui confronti aveva un debito 44,5 mld. Le vendette per appena 0,8 mld

7. Nel 1990 le imprese della ex DDR occupavano 4.1 milioni di lavoratori. Nel 1994: poco più di 100.000.

8. Nel luglio 1990 (al momento dell’unificazione monetaria) i disoccupati in Germania Est erano 220.000. Nel settembre dello stesso anno erano 1,8 milioni. Per la precisione 1.770.576

9. La produzione industriale della Germania Est nel periodo Aprile 1989-Aprile 1990 era caduta del 2,4%. Nel periodo Luglio 1989-Luglio 1990 (cioè nell’anno immediatamente successivo all’introduzione del marco) il crollo fu di quasi il 44%.

Tutto quanto sopra può essere riassunto in un solo modo:

“La più devastante distruzione di ricchezza mai realizzata nella storia contemporanea”

http://telegra.ph



   

 

 

1 Commento per “Con l’euro l’Italia farà la fine della DDR”

  1. Bisogna riportare il tema euro al centro del dibattito politico. E soprattuto bisogna uscirne al piu` presto

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -