UE, Tremonti: poteri assoluti in mano a entita’ sovranazionali opache

 

L’America di Trump ”non va verso protezionismo e isolazionismo ma verso una cosa antichissima che sara’ nuovissima, il mercantilismo”. E ”anche la Germania e’ mercantilista”. Cosi’ Giulio Tremonti, ospite di Lucia Annunciata a ‘In mezz’ora’ su Rai Tre, spiega la presa di posizione di Angela Merkel per un’Europa a due velocita‘.

Per Tremonti, i trattati di Roma ”erano era assolutamente perfetti” perche’ ”secondo il principio di sussidiarieta’ di diceva uniamo il necessario per stare insieme ma lasciamo il resto ai singoli Stati. Adesso la struttura si e’ invertita, si fa tutto in Europa e pochissimo nei singoli Stati. Se questa e’ l’Europa, dove si affidano poteri assoluti a entita’ sovranazionali opache non trasparenti e’ il tradimento dello spirito di Roma fatto dai cosi’ detti europeisti. Che questi pirla vadano a casa a me sembra positivo.

Se l’evoluzione e’ la replica di Roma, metti insieme quello che e’ essenziali, come la difesa, ma lasci ai singoli Stati i fagioli e l’olio va bene”, ha spiegato Tremonti. Ma, secondo l’ex ministro dell’Economia, bisognerebbe chiedere alla Merkel ”a quale velocita’ e contro che cosa” dovrebbe cambiare l’Europa.

Quanto all’Italia nel gruppo di testa, ”i tedeschi dicono di no, non ci vogliono”. ”Credo che nello spirito dei tempi e nell’andamento della storia si apra una fase sovranista, che non vuol dire chiudersi ma difendere quello che hai e valorizzarlo sull’esterno. Lo stanno facendo Usa e Germania, lo deve fare l’Italia. Non possiamo continuare a farci portar via la nostra roba. Bisogna rigettare le direttive che sono arrivate e arrivano, mandare indietro tutte quelle regole inutili che sono la devastazione della nostra economia”. (Il Nazionalista)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -