Ucraina: l’esercito bombarda le case nel Donbass, civili uccisi

3 febbraio – Col ”barbaro raid” compiuto con artiglieria pesante questa notte a Donetsk, l’esercito di Kiev ha commesso una ‘‘palese violazione non solo della Convezione di Ginevra sulla protezione dei civili in tempo di guerra, ma anche di tutte le norme della morale”. Lo ha denunciato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova nella sua settimane conferenza stampa a Mosca.

Nell’attacco di questa notte con armi pesanti, cannoni a lunga gittata, sono stati uccisi ‘‘diversi civili e tra i feriti vi sono anche tanti bambini’‘. ”Questa e’ la vergogna dell’Europa moderna”, ha denunciato la Zakharova, accusando Kiev di violare anche gli accordi di Minsk. ”L’Europa si scandalizza per cosa succede ai bambini di Aleppo, ma dove e’ quando si tratta dei bambini del Donbass? Non avete una coscienza?”, ha tuonato la portavoce. Le accuse di Mosca e dei ribelli filo-russi sono state smentite dalle forze armate di Kiev, ma le prove mostrano che il cannoneggiamento è partito dall’Ucraina. ilnazionalista.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -