La Turchia accusa la Grecia: “maltratta i migranti”

ROMA, 3 FEB – La Grecia ha rimandato “forzatamente” in Turchia oltre tremila migranti negli ultimi 4 mesi. A denunciarlo sono funzionari della Direzione generale per la gestione della migrazione di Ankara, citati in modo anonimo dall’agenzia Dogan.

Secondo l’accusa, i migranti intercettati dalle autorità di Atene sarebbero stati rispediti indietro attraverso il fiume Evros, che scorre lungo la frontiera greco-turca, violando il diritto internazionale e l’accordo di riammissione siglato a marzo 2016 tra Turchia e Ue. La denuncia è accompagnata da testimonianze di presunti maltrattamenti e abusi subiti da alcuni dei migranti coinvolti. L’accusa di Ankara giunge in un momento di tensione crescenti con Atene, dopo la negata estradizione dei militari turchi accusati di essere golpisti e le reciproche accuse di provocazioni relative ad alcuni isolotti greci contesi dalla Turchia nel mar Egeo. (ANSAmed).

Greci che mangiano gli avanzi dei “profughi”



   

 

 

1 Commento per “La Turchia accusa la Grecia: “maltratta i migranti””

  1. Della serie:il bue che dice cornuto all’asino.

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -