Deutsche Bank chiude il 2016 con una perdita di 1,4 miliardi di euro

 

Deutsche Bank ha chiuso il 2016 con una perdita nettamente superiore alle attese di 1,4 miliardi di euro sulla scia dei costi legali, del calo dei ricavi e dei costi di ristrutturazione. La perdita segue quella di 6,8 miliardi registrata nel 2015.

Nel solo quarto trimestre 2016 il gigante bancario tedesco ha contabilizzato una perdita netta di 1,9 miliardi di euro legata essenzialmente agli oltre 7 miliardi di dollari che la banca ha pagato complessivamente negli Stati Uniti per il suo ruolo nella crisi dei subprime.I ricavi sono diminuiti del 10% rispetto all’anno precedente a 30,0 miliardi di euro. Il core capital ratio è salito all’11,9% a fine 2016 rispetto all’11% del terzo trimestre.

“I nostri risultati del 2016 sono stati pesantemente influenzati dalle azioni decise intraprese dal management per migliorare e modernizzare la banca e dalle turbolenze di mercato che hanno investito Deutsche Bank” commenta il ceo John Cryan “abbiamo dimostrato la nostra solidità in un anno particolarmente duro. Abbiamo concluso il 2016 con forti coefficienti di capitale e di liquidità e siamo ottimisti dopo l’avvio promettente di quest’anno”. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -