Venezia: proiettili nel bagaglio a mano, islamica arrestata in aeroporto

Condividi

 

donne-isis

Una trentenne saudita è stata arrestata all’aeroporto Marco Polo di Tessera dalla Polizia di frontiera e dalla Digos perché nel suo bagaglio a mano sono stati ritrovati due proiettili calibro 7.62, mentre nel suo cellulare è stata scoperta la foto di una donna velata con un kalashnikov in mano e la scritta Allah Akbar. La straniera stava rientrando in Arabia Saudita passando per Istanbul. È stata arrestata per detenzione di munizioni e armi da guerra e portata nel carcere veneziano della Giudecca. La scoperta è avvenuta domenica sera: la donna si è presentata al controllo bagagli a mano ma quando ha passato il metal detector è scattato l’allarme.

Oggi, mercoledì, comparirà davanti al gip Alberto Scaramuzza per la convalida dell’arresto.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -