Usa, Trump restringe l’ingresso a chi proviene da Paesi a rischio terrorismo

 

Oggi Donald Trump firmerà alcuni ordini esecutivi che sbloccheranno i fondi per la fortificazione del muro con il Messico (fatto costruire da Bill Clinton nel 1994) e prevedono restrizioni per l’ingresso nel Paese delle persone di alcuni Paesi musulmani a rischio terrorismo, per ragioni di sicurezza.

Il presidente Usa, secondo indiscrezioni dei media, impedirà temporaneamente l’ingresso negli Stati Uniti dei cittadini di Siria, Iraq, Iran, Libia, Somalia, Sudan e Yemen.

Il secondo ordine esecutivo prevede di “togliere i fondi federali alle sanctuary cities”, ovvero le città che proteggono gli immigrati irregolari, di “rafforzare i poteri dell’Ice (l’agenzia federale che si occupa di immigrazione, Ndr.) per arrestare, detenere e allontanare gli immigrati irregolari”, di “dare al dipartimento di Stato maggiori strumenti per rimpatriare gli immigrati irregolari e criminali con visti scaduti” e il ripristino di “programmi per la sicurezza delle comunità”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -