Molesta mamma e bimbo, somalo arrestato per violenza sessuale

Toma – Marcellina: molesta madre e figlio, arrestato 29enne richiedente asilo politico

Si è messa ad urlare attirando prima l’attenzione dei passanti e poi quella di una pattuglia dei carabinieri. Così una donna ha messo fine alle molestie sessuali che un 28enne stava mettendo in atto nei suoi confronti, dopo aver preso di mira anche il figlio della vittima. I fatti in pieno giorno a Marcellina, Comune della provincia nord est della Capitale. Fermato dai militari dell’Arma della locale stazione l’uomo è stato poi arrestato con l’accusa di “violenza sessuale”.

RICHIEDENTE ASILO POLITICO – Nello specifico le violenze avrebbero preso corpo intorno alle 12:30, in via Colle Falco. Qui il 28enne, un cittadino somalo richiedente asilo politico, avrebbe avvicinato madre e figlio cominciando a molestare inizialmente il piccolo che stava giocando. Accorsa in aiuto del figlio le attenzioni dell’uomo si sarebbero poi rivolte alla donna, palpeggiata secondo il racconto della stessa, dal cittadino straniero. Poi le urla che hanno attirato l’attenzione di alcuni passanti.

“VIOLENZA SESSUALE” – Fermato dopo un breve tentativo di fuga dai carabinieri della Stazione di Marcellina il cittadino somalo è stato quindi arrestato con l’accusa di “violenza sessuale” ed associato nel carcere romano di Rebibbia.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -