Grasso: riconoscere piu’ velocemente i diritti dei migranti

 

“Uno dei problemi più urgenti è garantire ai richiedenti asilo un esame rapido delle loro istanze e a questo fine io considero importante rivedere i relativi procedimenti in modo da assicurare il riconoscimento dei diritti in modo più snello e veloce, come il governo si appresta a fare. Concordo con l’intento di abrogare il reato di ingresso e soggiorno illegale nel territorio dello Stato”. Lo afferma il presidente del Senato Pietro Grasso. ansa



   

 

 

5 Commenti per “Grasso: riconoscere piu’ velocemente i diritti dei migranti”

  1. I diritti dei migranti vengono solo dopo quelli di chi ti paga lo stipendio, ovvero gli ITALIAN,I STRONZO.

  2. Adesso ci si mette anche il Boldriniano presidente del Senato a fare politica! Il super partes!!

    Certo, la massoneria finanziaria Kalergiana ha dato ordini di “affrettare il passo”, per consegnare alla Storia la “nuova Italia” barzotta!

    Ecco le riforme babeliche con cui si vuole consegnare l’Italia all’Europa della ibridazione razziale ed etnica!

    Queste sarebbero le priorità che Grasso, ultima voce, in ordine di tempo, sollecita, ben remunerato, per il “bene” del nostro Paese!

    Per gli amanti della Ufologia, credo che non ci sia bisogno di cercare gli extraterrestri in cieli, ma basterebbe guardare qui in Terra, dove il campionario abbonda!

  3. EG,GRASSO ; I DIEIRRI SI ACQUISISCONO CON AVER ESPLETATO DEI DOVERI . O DIRITTI SONO PER CHI APPARTIENE DA GENERAZIONI IN UNA COLLETTIVITA’ …
    NELLA IPOTESI IO VEDA MALE … SI CORREGGA IL MIO DIRE.!
    SIAMO STANKI “UMANITARI” DELLA SAVAS ì “SOCIETA’ ANONIMA VAGABONDI A SPASSO.! … A NOSTRO CARICO.!

  4. Il problema di Grasso è quello di mantenere la poltrona!

  5. “La clandestinità è un reato”, conferma della Cassazione

    CRONACA, NEWS domenica, 18, dicembre, 2016

    La legge è uguale per tutti, anche nell’era dell’emergenza immigrazione. Chi non rispetta un decreto di espulsione commette un reato.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -