Sindaco Ascoli: nelle frazioni 1000 persone bloccate senza energia elettrica

neve-ascoli

ASCOLI PICENO, 19 GEN – “Stiamo aspettando Godot”. Così il sindaco di Ascoli Guido Castelli in attesa di rinforzi, uomini e mezzi, per far fronte all’emergenza neve, complicata anche dalle ultime scosse di terremoto. “Abbiamo bisogno di frese – spiega -, perché i muri che ostruiscono l’accesso alle frazioni si sono consolidati vanno tagliati. Sembra che stiano arrivando, ma stiamo ancora aspettando”.

Stamattina alle cinque sono ripartire le operazioni per lo sgombero delle strade: “due frazioni – dice Castelli – sono state liberate, ma ce ne sono altre sei da raggiungere”. Delle 70 frazioni del Comune, il sindaco calcola che le persone bloccate siano un migliaio, peraltro senza energia elettrica. “Anche una parte degli uffici comunali è senza luce e riscaldamento, per cui ho rimandato il personale a casa”. Quanto alle scuole, resteranno chiuse fino a lunedì per il completamento delle verifiche sismiche. ANSA

 



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -