Roma: 500mila euro per ristrutturare hotel migranti. Residenti: sarà guerra

Cinquecento mila euro. Questa è la cifra che il Comune di Roma è pronto ad investire per ristrutturare il Ferrhotel e trasformarlo in un nuovo centro d’accoglienza per i migranti cosiddetti “transitanti”. IL GIORNALE

RAGGI-ROMA

La struttura, un ex albergo per i ferrotranvieri alla stazione Tiburtina, come riporta Repubblica citando le parole dell’assessore alla Persona, Scuole e Comunità solidale di Roma Capitale, Laura Baldassarre, aprirà a giugno e sarà pronta ad ospitare almeno 150 profughi che transitano nella Capitale.

Per dare accoglienza e trovare una soluzione al problema dei “transitanti” che arrivano ogni giorno con i pullman alla Stazione Tiburtina, l’amministrazione capitolina aveva già annunciato nelle scorse settimane la creazione di un punto informativo per i migranti nei pressi dello stesso scalo ferroviario. Ora, la creazione di un nuovo centro per i migranti transitanti con i fondi che arrivano dal ministero dell’Interno vuole essere una “risposta di sistema” al fenomeno delle migrazioni, ha detto la Baldassarre citata da Repubblica. Con il progetto di trasformare il Ferrhotel in un nuovo centro di accoglienza, il Comune, secondo l’assessore, accantona quindi la logica emergenziale, “valorizzando” esperienze come quella dei volontari dell’ex centro Baobab, che per mesi hanno fornito accoglienza ai migranti nelle tendopoli allestite prima a via Cupa, e poi nei pressi della stazione Tiburtina.

La struttura, una palazzina di tre piani a via Masaniello, con una superficie di oltre mille metri quadrati, di proprietà delle Ferrovie dello Stato, era stata concessa in comodato d’uso nel 2015, per lo stesso scopo, già alla passata amministrazione. La giunta Marino, però, il centro di accoglienza per i migranti transitanti all’ex Ferrhotel non lo realizzò mai. Ora gli attivisti del Baobab sperano nelle promesse della giunta Raggi, che si è impegnata a ristrutturare l’ex albergo entro giugno, quando si prevede che, complice la bella stagione, gli arrivi torneranno ad essere massicci.

Ma i cittadini del quartiere, che si erano battuti per lo sgombero della tendopoli allestita dai volontari dell’ex centro Baobab a via Cupa, già promettono battaglia. “Cinquecentomila euro per ristrutturare un edificio delle Ferrovie qui alla stazione Tiburtina per metterci i migranti: guerra!”, annunciano, attraverso il profilo Facebook del Comitato Cittadini Stazione Tiburtina, i residenti della zona.



   

 

 

1 Commento per “Roma: 500mila euro per ristrutturare hotel migranti. Residenti: sarà guerra”

  1. IL POTERE DEL VALORE DEL DANARO E’ DATO CON IL SUDIRE DELLA FRONTE DI CHI PRIDUCE IL PIL. . ,,, E SIAMO IN CRISI (LE BANCHE CI HANNO GIà PROCEDUTO) POVERA TALIA.!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -