Trentino: 100 appartamenti per i migranti, sanità e trasporto gratis

In arrivo nel 2017 ci saranno ancora nuovi richiedenti asilo visto i continui sbarchi sulle coste italiane di nuovi barconi. La previsione è di circa 1.500 nuove accoglienze in Trentino. Ricomincia quindi da parte di Cinformi la ricerca di alloggi. Ci sarebbero delle trattative aperte con i privati per un centinaio di appartamenti che potrebbero alloggiare circa 500 richiedenti asilo.

case-immigrati

Si parte da Rovereto, ma la ricerca è ormai estesa a tutto il Trentino. Gli appartamenti per i migranti saranno gratuiti, come anche tutte le spese collegate alla manutenzione che saranno a carico dei contribuenti.
Nel campo di Marco sono ospitati 224 migranti comprensivi dei 25 arrivati all’inizio della settimana. Ma quali sono le caratteristiche che questi appartamenti privati devono avere per l’ospitalità dei profughi?

Prima di tutto gli appartamenti devono essere in prossimità di centri abitati di grandi dimensioni e in zone facilmente accessibili alla rete viaria e devono essere serviti da mezzi di trasporto pubblico urbano e/o extraurbano che per i migranti sono gratuiti.
Per la parte interna per ogni abitante deve essere assicurata una superficie abitabile non inferiore a mq 14, per i primi 4 abitanti, ed a mq 10, per ciascuno dei successivi. Le stanze da letto debbono avere una superficie minima di mq 9, se per una persona, e di mq 14, se per due persone. Ogni alloggio deve essere dotato di una stanza di soggiorno di almeno mq 14

Gli spazi interni oltre le solite caratteristiche dovranno anche avere un impianto TV – SAT in almeno un locale tutti gli arredi con cucine e letti, un’eventuale impianto di videosorveglianza dell’area perimetrale esterna, un impianto telecamere interne a circuito chiuso ed impianto controllo accessi centralizzato (accesso ai piani, ascensori, montacarichi, cancelli, sbarre automatiche, controllo libero/occupato, ecc.) da collegare al sistema di supervisione e un impianto antintrusione ed antieffrazione sia interno che esterno. (queste ultime 3 opzioni non sono però obbligatorie)

Per ogni persona ospitata la Provincia autonoma di Trento pagherà al proprietario dell’immobile 150 euro per ogni persona. Un normale appartamento di circa 95 mq quindi potrà ospitare fino a 8 migranti e costerà alla provincia di Trento circa 1.200 euro di affitto ogni mese.

Agli appartamenti messi a disposizione gratuitamente vanno aggiunti anche – come si legge sul sito di Cinformi – «la continuazione del servizio gratuito di trasporto sui mezzi di linea su tutto il territorio provinciale […]

Va fatta anche un ulteriore aggiunta, forse quella più costosa in assoluto. Per i richiedenti asilo la sanità è completamente a carico della comunità trentina. Medicinali, visite specialistiche, pronto soccorso, sostegno dello psicologo, del mediatore culturale e dell’assistente sociale, eventuali interruzioni di gravidanza, oltre ai costi degli operatori del Cinformi sono infatti a carico dei cittadini Trentini.

Leggi il seguito su   lavocedeltrentino.it



   

 

 

1 Commento per “Trentino: 100 appartamenti per i migranti, sanità e trasporto gratis”

  1. ai trentini stà anche bene, sono sempre stati sinistroidi, si becchino quello: Il problema è che poi, la provincia “autona” si fa ridare i soldi allo Stato Italiano.-

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -