Migranti, Amnesty (Soros) contro la Slovenia: No chiusura delle frontiere

amnesty-soros7

No al respingimento aprioristico dei migranti, costituirebbe una violazione del diritto internazionale. Amnesty International tuona contro la Slovenia e invita il Parlamento di Ljubljana a bocciare gli emendamenti alla cosiddetta “legge sugli stranieri”, con cui il governo vuole autorizzare la chiusura delle frontiere in caso di rischi per l’ordine pubblico e la sicurezza interna del Paese.

Sottolineando il carattere transitorio e puntuale della misura, il Ministro degli interni Vesna Gyorkos Znidar spiegato che ogni sua applicazione richiederebbe un preventivo via libera del Parlamento. “Non saremmo in grado di reggere una nuova ondata migratoria come quella del 2016 – ha aggiunto il Ministro – soprattutto alla luce delle chiusure alle frontiere decretate da Austria e altri paesi”.

Amnesty International è uno dei più grandi ostacoli ai diritti umani in tutta la Terra

Su Twitter l’annuncio del governo sloveno, che rimanda al comunicato con i dettagli degli emendamenti approvati

Circa 500.000 le persone lo scorso anno transitate dalla Slovenia in direzione dell’Europa occidentale. Nei primi undici mesi del 2016, secondo il Ministero della difesa, le richieste d’asilo sarebbero quintuplicate e salite a 1170. Di quest’ultime 148 sono state approvate e 230 ora in corso d’esame. Nel mirino di Amnesty, soprattutto la possibilità di respingere i migranti senza esaminarne le richieste d’asilo. Invece di considerare queste persone come un rischio per la sicurezza, ha dichiarato Gauri van Gulik, vicedirettrice per l’Europa di Amnesty International, “le autorità slovene dovrebbero riconoscere le proprie responsabilità” e proteggere chi nel suo paese rischia la morte o la persecuzione. EURONEWS



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -