Strage Berlino, complice del killer aveva viaggiato in Italia

Il presunto complice di Anis Amri, il 24enne tunisino considerato il responsabile dell’attentato al mercatino di Natale a Berlino il 19 dicembre scorso, è un salafita considerato capace di azioni radicali. Lo riferiscono i media tedeschi, aggiungendo che il 26enne ha cenato con Amri la notte prima dell’attacco che ha ucciso 12 persone. I due uomini hanno inoltre viaggiato insieme dall’Italia alla Germania nel 2015.

Il giovane, che ha due alias, è stato per il momento arrestato con l’accusa di frode in relazione alla legge tedesca sui richiedenti asilo. (AdnKronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -