Strage Berlino, concerto di clason al funerale del camionista polacco

 

STRAGE-BERLINO-FUNERALE-CAMIONISTA

I colleghi camionisti lo hanno salutato suonando tutti assieme il clacson di 120 veicoli e al suo funerale hanno partecipato anche il presidente polacco Andrzej Duda, un rappresentante del governo di Varsavia e un diplomatico tedesco: Lukasz Urban il camionista ucciso dall’attentatore di Berlino, riposerà nel villaggio di Babie, Pomerania Occidentale, nel Nord-Ovest della Polonia.

Nel momento in cui il vescovo aggiunto della diocesi di Szczecin, monsignor Henryk Wejmar, iniziava oggi a celebrare la messa funebre, dai tir riuniti attorno alla chiesa è partito un concerto di clacson, segno di solidarietà della categoria alla famiglia del 37enne ucciso da Anis Amri, il tunisino che il 19 dicembre si è impossessato del suo camion e l’ha lanciato contro un mercatino di Natale a Berlino, uccidendo altre 11 persone.

Contrariamente alla prima ipotesi, Urban è stato ucciso con un’arma da fuoco prima dell’attentato. Secondo il suo datore di lavoro, ha tentato comunque di opporsi all’aggressione, cosa che sarebbe provata anche dalle numerose tumefazioni sul viso visibili in una fotografia mostrata dalla polizia. (fonte afp)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -