Malato resta anche senza lavoro. 50enne si uccide in casa

 

Tragedia nel Conselvano. Un professionista cinquantenne, andato al pranzo di Natale dai genitori, si è alzato da tavola, è andato in un’altra stanza e qui si è ucciso con un colpo di pistola.
Sentito lo sparo, i familiari si sono precipitati nella camera ed hanno immediatamente chiamato i soccorsi, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Come libero professionista aveva lavorato fino allo scorso gennaio, poi era rimasto disoccupato. Da circa due anni inoltre era in cura, dopo che gli era stata diagnosticata una grave malattia. Non ha lasciato biglietti, il gesto sarebbe stato causato da un profondo stato di depressione, sopravvenuta nonostante la nascita di un bimbo, due mesi fa.(…)

Leggi tutto su ilgazzettino



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -