“Situazione esplosiva, lo strumento voucher va abolito non migliorato”

 

Paglia (SI): Voucher, Caso Modena punta iceberg di situazione esplosiva

Il caso modenese della catena di ristorazione Flunch che è arrivata a rimpiazzare lavoratori in sciopero (per la prevista chiusura dell’attività paventata dalla proprietà) con altri dipendenti pagati a voucher, ha aperto gli occhi a diversi ma non basta.
Noi, che denunciamo il fenomeno da mesi, come preannunciato abbiamo provveduto oggi stesso a depositare un’interrogazione al ministro Poletti.

Lo annuncia Giovanni Paglia di Sinistra Italiana.

Lo strumento dei voucher va abolito, non semplicemente migliorato, perché ormai la loro crescita incontrollata rappresenta un elemento riconosciuto di allarme sociale e distorsione del mercato del lavoro – osserva l’On. Paglia – e lo testimoniano i numeri: 121 milioni di voucher sono stati venduti in tutta Italia nel corso del 2016, oltre 15 milioni tra gennaio e ottobre 2016 in Emilia Romagna di cui 2,5 milioni nella sola provincia di Modena, seconda soltanto a Bologna.

L’inaccettabile episodio di Flunch ha tutte le caratteristiche del comportamento antisindacale e della violazione del diritto di sciopero, ma oltre a ciò apre un pesante interrogativo rispetto alle modalità con cui i voucher possano essere utilizzati, dunque Poletti e il Governo hanno il dovere di intervenire in merito.

Giovanni Paglia – Sinistra Italiana



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -