007 del Marocco avvisarono Berlino che Amri “si preparava a entrare in azione”

 

BERLINO, 23 DIC – I servizi segreti marocchini (Dst) “hanno trasmesso un’informativa ai colleghi tedeschi del Bnd il 19 settembre scorso, nella quale mettevano in guardia ufficialmente sulla radicalizzazione di Anis Amri”.

Lo scrive Mondafrique, portale di notizie dal Nord Africa, citando “fonti qualificate dei servizi occidentali”. Amri si “preparava a entrare in azione”, scrivono i 007 marocchini anche in una seconda informativa dell’11 ottobre. “E’ stato in contatto con un russo e un altro marocchino dell’Isis a Dortmund”. (ANSA)

(AdnKronos/Dpa) Il Marocco aveva avvertito due volte la Germania della pericolosità di Anis Amri, il tunisino sospettato dell’attentato di Berlino che è stato ucciso dalla polizia in Italia. Lo ha riferito una fonte della sicurezza di Rabat, spiegando che il Marocco ha avvertito la Germania delle inclinazioni jihadiste di Amri il 19 settembre e l’11 ottobre. “Le corrispondenze da parte delle agenzie di sicurezza marocchine contenevano un chiaro avvertimento sul desiderio dell’uomo di compiere un atto terroristico”, ha detto la fonte.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -