Roma, schiaffi e pugni in strada alla ex: arrestato egiziano

 

Una violenta aggressione, con schiaffi e pugni in strada. E’ successo ieri pomeriggio in via delle Conce quando i Carabinieri della Stazione Roma Garbatella hanno sentito le grida di aiuto di una donna è sono intervenuti. Un 25enne egiziano stava picchiando una donna di 33 anni del Marocco, con il quale aveva avuto una relazione sentimentale.

LA FINE DELLA STORIA – Il giovane non si era mai rassegnato alla loro separazione avvenuta lo scorso agosto nemmeno dopo la denuncia formalizzata nei suoi confronti dalla sua ex compagna, assumendo continui comportamenti molesti e persecutori che molte volte sfociavano in vere e proprie aggressioni fisiche nei confronti della donna.

VIOLENZE ANCHE IN PASSATO – La vittima, soccorsa dai Carabinieri, ha denunciato i continui appostamenti dell’uomo davanti la sua abitazione e davanti al bar dove lavora e i tanti incontri in strada terminati sempre con violenza subita.

Dai racconti della donna, i Carabinieri sono risaliti a numerosi episodi di violenza e di pestaggi precedenti. Uno dei quali, quello che aveva portato la donna a chiudere il loro rapporto, risalente ad agosto scorso, con gravi lesioni subite.

ARRESTATO – Nonostante il referto medico dell’ospedale San Camillo, la donna non denunciò subito il suo ex ma solo dopo un ulteriore pestaggio subito nei giorni seguenti. L’arrestato è stato portato in carcere a Regina Coeli con l’accusa di “atti persecutori”.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -