Monte Paschi ufficializza il fallimento della ricapitalizzazione

 

Mps ufficializza il fallimento dell’operazione di ricapitalizzazione. L’Istituto senese spiega infatti in una nota di non aver raggiunto la somma di 5 miliardi di euro, necessaria a consentire il deconsolidamento dei non performing loan e il raggiungimento degli altri obiettivi di rafforzamento patrimoniale posti a base dell’operazione annunciata il 25 ottobre e delle autorizzazioni ricevute dagli organismi di vigilanza nazionali e sovranazionali.

Cda a dipendenti: “Momento difficile, grazie per sforzo” – Il consiglio di amministrazione di Mps ringrazia nella nota sull’insuccesso dell’operazione di ricapitalizzazione “tutti i dipendenti per il grande sforzo profuso al servizio della banca e dei clienti in questo delicato momento della vita dell’istituto”.

Bond convertiti saranno restituiti a portatori – Le obbligazioni subordinate di Mps conferite in adesione alle offerte LME saranno restituiti ai rispettivi portatori nei termini indicati nella relativa documentazione di offerta. Lo ricorda Mps segnalando che il mancato perfezionamento dell’aumento di capitale comporta il venir meno anche dell’operazione di cartolarizzazione definita nel contesto dell’operazione, e del complessivo esercizio di liability management su passività subordinate emesse o garantite dalla banca.  tgcom24.mediaset.it/



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -