Strage Berlino, Salvini: “il fondamentalismo islamico va stoppato”

 

SALVINI

“Queste sono bestie però io me la prendo anche con quei governi europei complici che non parlano di terrorismo islamico ma di persone con problemi psichici che non sono integrate”. Matteo Salvini, segretario della Lega, commenta così l’attentato a Berlino in cui sono morte 12 persone.

“Il problema -aggiunge – è il fondamentalismo islamico che va stoppato”, per questo “a tutti i sindaci che abbiamo e a quelli che saranno eletti chiederemo di fermare qualsiasi apertura di moschee e ridiscutere quelle presenti”. Per il segretario del Carroccio la maggior parte dei fondamentalisti appartiene alla categoria degli immigrati di seconda o terza generazione: “Quelli come le sinistre che parlano di cittadinanza e diritto di voto sono complici di un’invasione”, chiosa Salvini.

Su Facebook il segretario della Lega aveva scritto in mattinata: “Tranquilli Amici, l’Islam è una religione di pace e amore. E non permettetevi di parlare di ‘terroristi islamici’, sono solo persone con problemi mentali che non si sentono accolte da noi occidentali razzisti”. “Le preghiere non bastano più – aveva aggiunto – occorre reagire con la forza”.

E in un precedente post aveva commentato anche l’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia. “Un omicidio che pesa sulla coscienza di tutti quei politicanti e giornalisti falsi – scrive il segretario del Carroccio – che, in Italia e in Europa, da mesi attaccano Putin come un mostro e tacciono sui tagliagole dell’Isis: VERGOGNATEVI”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -