Natale, Brescia: cancellato Gesù dalle canzoni delle elementari

 

Bue_Asinello_Presepe

«Sarà solamente il surrogato di uno spettacolo natalizio». Così alcuni genitori dell’Istituto comprensivo di Pontevico hanno etichettato l’evento musicale organizzato dalla scuola elementare e che prevede l’esibizione di alcune classi.

A creare polemiche in paese è stata la decisione di modificare una frase all’interno della canzone natalizia «Merry Christmas, Buon Natale»: nelle fotocopie distribuite agli alunni sono stati infatti tolti tutti i versi dove comparivano le parole «canta perché è nato Gesù» e sono stati sostituiti con «canta perché è festa per te».

Polemiche che la dirigente scolastica Paola Bellini ha cercato di smorzare chiarendo la posizione della scuola. «Vorrei puntualizzare che nelle mie scuole non c’è assolutamente la negazione della tradizione cristiana, quella di modificare il testo di una canzone è stata una decisione presa dalle maestre per andare incontro al concetto di educazione interculturale» spiega la preside.

Leggi l’articolo completo sul Giornale di Brescia



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -