Bufera sul Campidoglio: arrestato Marra, braccio destro di Raggi

 

raggi-marra

I carabinieri del Ros, su richiesta della procura di Roma, hanno arrestato Raffaele Marra, attuale capo del personale del Campidoglio e braccio destro della sindaca Virginia Raggi. In base a quanto si apprende il reato contestato è quello di corruzione. Secondo le indagini, è accusato di aver intascato una tangente quando lavorava all’Enasarco. Un’inchiesta de L’Espresso aveva scoperto come Marra e sua moglie fossero riusciti a comprare a prezzi stracciati e sconti record case da privati e da enti come, appunto, la Fondazione Enasarco.

In quel periodo Marra era a capo del dipartimento politiche abitative del Comune di Roma, giunta guidata da Gianni Alemanno. L’indagine è coordinata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo.

Raffaele Marra è un ex finanziere. Ma ha scelto di lasciare la divisa nel 2006. Fatale fu l’attrazione per la politica: due mesi dopo il congedo era già direttore dell’Area galoppo dell’Unire, l’ente per l’incremento delle razze equine allora guidato da braccio destro di Alemanno Franco Panzironi.

redazione tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -