Mafia: sentenza in ritardo, scarcerazioni per 10 imputati

 

LECCE, 14 DIC – Dieci imputati del processo chiamato ‘Augusta’ sulla rinascita della Sacra Corona Unita sono stati scarcerati per decorrenza dei termini di custodia cautelare perché il giudice di primo grado non ha disposto la sospensione dei termini della detenzione nel richiedere la proroga di 90 giorni per depositare le motivazioni della sentenza. Lo scrive l’edizione di Lecce del Nuovo Quotidiano di Puglia spiegando che tre degli imputati che hanno beneficiato del provvedimento di scarcerazione restano comunque in carcere perché sono detenuti per altra causa.

Gli imputati erano stati arrestati nell’ottobre 2011 ed erano accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa e droga. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -