Grecia: approvata legge bilancio 2017, ancora tagli e tasse

 

Il Parlamento greco ha approvato le legge di bilancio per il 2017, è ancora fatta di tagli e tasse ma con la promessa (bufala, ndr) di vedere la luce in fondo al tunnel nel corso dell’anno. A favore hanno votato i 152 deputati di Syriza, contro i 146 dell’opposizione. Il governo tiene fede agli impegni con i creditori, che negli ultimi giorni hanno concesso una rimodulazione delle scadenze e una riduzione degli interessi per consentire al Paese di riguadagnare l’accesso al mercato.

“Ci avviamo al terzo anno consecutivo nel quale il governo raggiunge i suoi obiettivi – ha detto Alexis Tsipras -. Prevediamo di andare anche al di là dell’obiettivo di un avanzo primario dell’1,75% del PIL, per il quale ci siamo impegnati con i creditori. L’avanzo primario è previsto al 2%”.

La manovra prevede tagli di spesa, in prevalenza su salari e pensioni pubbliche, per 5,7 miliardi e nuove tasse per un miliardo: dagli alcolici al tabacco, dalle auto alla pay tv.

Il corrispondente di Euronews:
“Il governo di coalizione guidato da Alexis Tsipras ha avuto una serata tranquilla in Parlamento, perché la legge di bilancio è passata. I problemi da risolvere però restano difficili come sempre, perché la prolungata austerità sta causando la forte reazione di molti professionisti e gruppi sociali che anno dopo anno subiscono tagli continui”. EURONEWS

Comunisti e UE hanno solo obiettivo: creare piu’ poveri



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -