Siria: Pentagono invierà altri 200 soldati con la scusa di combattere Isis

 

Gli Stati Uniti invieranno altri 200 soldati in Siria. Lo ha annunciato il capo del Pentagono, Ash Carter, precisando che questi si uniranno ai 300 militari americani già presenti in Siria, incaricati di addestrare le forze locali siriane (tagliagole moderati).

I nuovi invii sono stati decisi nell’ottica dell’offensiva per strappare all Stato Islamico Raqqa, proclamata dai jihadisti “capitale” dell’Isis.L’annuncio di Carter è arrivato dal Bahrein, dove il segretario alla Difesa Usa partecipa a una conferenza. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -