Commissione UE: “rispedire i richiedenti asilo in Grecia”

 

La Commissione europea ha detto, attraverso una raccomandazione, che gli Stati membri dell’Unione dovrebbero poter rispedire i richiedenti asilo in Grecia a partire da metà marzo. La presa di posizione è un primo passo per ripristinare una politica europea comune in tema di immigrazione, collassata a causa dei massicci flussi di ingresso registrati nel 2016.

Germania, congresso Cdu: mozione per espellere finti profughi, ndr

Secondo le regole comunitarie, il paese di ingresso è responsabile della gestione della domanda di asilo politico. Il problema però è che questo principio è andato in frantumi lo scorso anno in Grecia, la principale porta d’ingresso d’Europa per milioni di migranti.

Incapace di far fronte all’emergenza, la Grecia ha lasciato che i migranti attraversassero il suo territorio procedendo verso i più ricchi paesi d’Europa come la Germania. Ciò ha indotto altri Stati membri a chiudere gradualmente le frontiere.

La Commissione ha oggi riconosciuto gli sforzi di Atene nell’organizzare strutture di accoglienza e registrazione per i richiedenti asilo.

La Commissione raccomanda che sia consentito agli stati membri rimandare in Grecia i richiedenti asilo che siano entrati in Europa dal paese. “Sarà un ulteriore disincentivo contro gli ingressi irregolari e i movimenti secondari, ed è un passo importante per il ritorno al normale funzionamento del sistema”, spiega il vice capo della Commissione, Frans Timmermans.

(Gabriela Baczynska – reuters)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -