Referendum, Casa Bianca: il voto non ferma le riforme in Italia

 

Siamo di fatto una colonia agli ordini degli USA, altrimenti la Casa Bianca non si permetterebbe di parlarci in questo modo.

WASHINGTON, 5 DIC – “Gli italiani sono impegnati in un ampio confronto a livello nazionale sulle riforme da adottare per mettere il Paese su una strada che porti ad una amministrazione più stabile ed efficace e per sostenere crescita economica e maggiori investimenti stranieri. Questo voto è stato soltanto un capitolo di quel dialogo, non la sua fine. Continuerà nelle settimane e nei mesi a venire“.

Così fonti dell’amministrazione Obama commentano all’ANSA l’esito del referendum in Italia. (ANSA)

(askanews) – “E’ rischioso semplificare, paragonando i potenziali effetti del referendum sulla Brexit con quelli del referendum italiano”. Questo il commento di Josh Earnest, portavoce della Casa Bianca, a una domanda sul voto di ieri nel suo briefing con la stampa statunitense. Earnest ha aggiunto che non bisogna dipingere i potenziali effetti dell’esito del referendum in modo generalizzato, ricordando che non riguardava la relazione con l’Unione europea, anche se c’è una tendenza che lega questi due eventi e anche le presidenziali statunitensi. Earnest ha ricordato che, a ottobre, Obama aveva detto, durante l’incontro con il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di augurarsi il sostegno degli italiani al referendum e alle riforme del governo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -