Roma, roghi tossici baraccopoli via Lombroso: arrestato bosniaco

 

E’ stato sorpreso a bruciare rifiuti in strada. E’ accaduto in zona Ottavia, in via Cesare Lombroso, dove un 50enne bosniaco è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Monte Mario.

A seguito delle numerose segnalazioni di alcuni roghi tossici pervenute dai residenti nella zona della baraccopoli di via Cesare Lombroso, i Carabinieri hanno organizzato un servizio di osservazione per cogliere in flagranza gli autori.

E’ in questo contesto che i militari hanno arrestato il cinquantenne domiciliato nell’insediamento di via Lombroso, sorpreso proprio mentre stava appiccando le fiamme ad un cumulo di rifiuti depositati in maniera incontrollata in un’area incolta nei pressi del suo campo.

Durante la perquisizione, inoltre, il nomade è stato trovato in possesso di una carta di credito alterata, sprovvista dei dati identificativi dell’intestatario, che è stata sequestrata.

Il 50enne, arrestato con le accuse di “combustione illecita di rifiuti e detenzione illecita di carta di credito”, è stato trattenuto in caserma in attesa di essere sottoposto al rito direttissimo.

romatoday.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -