Coldiretti Puglia denuncia: strage di ulivi secolari

 

BARI, 4 DIC – Una strage di ulivi secolari sarebbe stata realizzata nel campo di un agricoltore di Santo Spirito a Bari dove, secondo il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele, “sono stati tagliati a livello del terreno 40 rigogliosi ulivi centenari“, probabilmente destinati a legna da ardere. “Ogni albero garantiva circa un quintale di olive – sottolinea Cantele – ed è solo l’ultimo dei tanti casi, denunciati e non, che si sono registrati nell’area attorno all’aeroporto di Bari e nella zona tra Bitonto, Grumo e Palo”.

“Sono mesi che denunciamo alle Prefetture quanto accade quotidianamente nelle aree rurali – aggiunge Cantele – A Canosa e Cerignola gli olivicoltori subiscono la minaccia del taglio degli alberi se si rifiutano di pagare il pizzo e non dimentichiamo quanto avvenuto nei mesi scorsi ai vigneti sfregiati con il taglio dei ceppi e dei tendoni in provincia di Taranto, dove vivono anche il ‘furto’ degli ulivi. E’ una situazione ormai ingestibile per cui serve l’intervento dell’Esercito”.(ANSA).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -