Migranti, No Border travestiti da clown protestano a Ventimiglia

 

ventimiglia-noborder

Una sessantina di No Border travestiti da clown hanno manifestato stamani per le strade di Ventimiglia, contro i confini e per la libera circolazione dei migranti in Europa. Un corteo pacifico, anzi una ‘parata’, come hanno voluto definirla gli stessi organizzatori, con danze e percussioni, che ha accompagnato il gruppo di attivisti.

Il corteo era scortato da polizia, carabinieri e polizia municipale. “Restiamo umani” e poi “Un amore infinito è senza confini, solidali contro il razzismo” e ancora “Più di 320mila migranti lavorano sotto caporalato a 1,25 euro all’ora” sono stati alcuni degli slogan nel corso della manifestazione. Dal Resentello, sul lungomare della città di confine, il corteo si è spostato alla chiesa delle Gianchette che ospita una ottantina di stranieri, soprattutto famiglie di origine eritrea. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -