Referendum, strappati manifesti a favore del sì: ira del Pd

 

MILANO, 28 NOV – Manifesti a favore del sì al referendum sono stati strappati in alcuni comuni del Milanese. Lo rende noto il Pd il quale sottolinea che “gli atti vandalici commessi a danno dei manifesti a favore del Sì misurano il livello del clima di intolleranza verso chi sostiene le ragioni di opportunità della riforma costituzionale”.

“Si tratta di gesti che esprimono tutta la deriva incivile suffragata e propagandata da certi partiti ed esponenti politici, come Grillo e Salvini che, al dibattito democratico, sostituiscono gli insulti gravi e volgari verso chi non la pensa come loro – commenta il coordinatore della segreteria del Pd di Milano Metropolitana, Paolo Razzano – Verso simili invettive, che di democratico non hanno proprio nulla, non si può far altro che esprimere profonda indignazione e rispondere con una denuncia alle autorità competenti”.

I manifesti sono stati strappati la notte tra venerdì e sabato nei comuni di Cornaredo, Settimo Milanese, Pogliano, San Donato e Cassina De Pecchi. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -