Bulgaria, 1500 migranti in rivolta: 400 arresti

 

La rivolta scoppiata ieri nel centro di accoglienza per migranti presso la città di Harmanli, nel sud della Bulgaria, si è conclusa con 400 migranti arrestati. Uno di quelli che ha istigato la sommossa appartiene a una cellula radicale islamica, ha dichiarato ai giornalisti il ministro dell’Interno.

Circa 1.500 migranti avevano incendiato copertoni e lanciato pietre contro 250 poliziotti e vigili del fuoco. La protesta era scoppiata “per un divieto, imposto recentemente ai migranti di abbandonare il centro”.

Tremila i profughi (in realtà, clandestini), prevalentemente afghani, iracheni e del Pakistan, ospitati nella struttura che si trova al confine con la Turchia. Il premier dimissionario Boyko Borissov ha promesso la linea dura: gli istigatori saranno processati ed estradati. euronews



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -