Imbrattata con letame sede della Lega nel trevigiano

 

SUPERIORITA’ MORALE DELLA SINISTRA COLTA E TOLLERANTE

vandali-lega

TREVISO, 25 NOV – Un gruppo di giovani, che si ritiene aderenti a centri sociali, hanno imbrattato con alcuni secchi di letame ieri sera, con accensione anche di fumogeni e scritte offensive, l’esterno della sede della Lega, che era chiusa, a Quinto di Treviso. Un gesto che viene duramente condannato oggi dal sindaco di Treviso Giovanni Manildo. “Un inutile e odioso raid.

Da Treviso l’assoluta condanna del gesto e degli autori – dice Manildo – Un gesto tanto più odioso perché in un momento in cui amministrazioni come la nostra stanno cercando di affrontare seriamente e in modo costruttivo il tema dei richiedenti asilo, ha avuto la conseguenza soltanto di alzare i toni, alimentare inutili tensioni e dividere ancora di più la comunità”. ANSA



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -