Beatrice di Maio e la figuraccia dei complottisti del Pd

 

di Franco Bechis

Ho ricevuto una telefonata di una collega il giorno stesso della pubblicazione della intervista a Tommasa Giovannoni, la moglie di Renato Brunetta, che confessava di essere Beatrice di Maio, l’account twitter querelato dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Luca Lotti, e accusato di essere il cuore di una sorta di macchina del fango contro Matteo Renzi da parte del M5s e della Casaleggio e associati.

beatrice-di-maio

Quella collega al telefono mi ha chiesto: “ma sei in grado di provare quello che hai scritto?”. Mi sono mancate le parole: “ma come? Più prove della rea confessa…”. E lei: “ma prove documentali?”. Ancora più basito: “perchè molti nel Pd non ti credono. Pensano che ti sei inventato questa storia insieme alla moglie di Brunetta per coprire Beppe Grillo“. Ecco, allora vi racconto come è andata.

La soffiata giudiziaria ricevuta, un incidente comico che ha creato un equivoco spianandomi la strada e poi la verifica diretta con la voce che potete ascoltare di Renato Brunetta e di Beatrice di Maio- alias Titti. Tutto per altro era scritto in dettaglio su Libero nel numero di gioved’ 24 novembre… ascoltatevi questi 10 minuti



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -