Gb: vittime dei pedofili lasciano l’inchiesta “è un circo”

 

LONDRA, 18 NOV – Le vittime dei casi di pedofilia imputati in Gran Bretagna a potenti e famosi, e insabbiati per decenni, si chiamano fuori da ogni forma di collaborazione con la commissione d’inchiesta istituita dagli ultimi governi conservatori: chiamata in teoria a far luce su quella storia di vergogne, ma poi impantanatasi fra polemiche e sabotaggi.

Siamo ormai alla farsa, a “uno sgradevole circo”, ha denunciato oggi la Shirley Oaks Survivors Association, che rappresenta circa 600 persone abusate da bambini o da ragazzi nel regno, annunciando con un pesante atto d’accusa la volontà di sbattere la porta. Una decisione accolta con dispiacere dal governo di Theresa May, che tuttavia ha ribadito l’impegno ad andare avanti con l’inchiesta in corso nonostante la sollecitazione di esponenti dell’opposizione laburista a ripartire ora da zero. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -