Elezione Trump, democratici perdenti accusano Zuckerberg

 

Se Mark Zuckerberg ha bollato come una “follia” l’idea che Facebook possa aver favorito la conquista della Casa Bianca da parte di Donald Trump contribuendo alla diffusione di notizie false, i dipendenti del gruppo hanno invece preso sul serio il fatto che la piattaforma usata da oltre 150 milioni di americani abbia influenzato la campagna elettorale attraverso la diffusione di false notizie, tanto da dare vita a una task force segreta per affrontare la questione.

Una delle fonti che hanno rivelato a Buzzfeed News l’esistenza del gruppo ha criticato le dichiarazioni rilasciate da Zuckerberg sulla questione: “Non è un’idea folle. Quello che è folle è che lui abbia minimizzato la questione dal momento che lui sa, e noi sappiamo, che le notizie false hanno percorso in modo selvaggio la nostra piattaforma durante tutta la campagna elettorale”.

Secondo Buzzfeed News, sono “diverse decine” gli impiegati di Facebook coinvolti nella task force che negli ultimi sei giorni si è riunita già due volte. Al momento, gli incontri sono segreti, in modo da consentire ai membri del gruppo di parlare liberamente, senza il timore di essere ripresi dalla dirigenza, con l’obiettivo di redigere una lista di raccomandazioni da sottoporre poi ai vertici aziendali. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -