Terrorismo islamico Parigi, a un anno dagli attentati commemorate le 130 vittime

 

parigi-strage

13 nov. (askanews) – La Francia rende omaggio oggi alle 130 vittime degli attacchi jihadisti del 13 novembre 2015 con sobrie commemorazioni ufficiali, dopo il concerto di riapertura del Bataclan, ieri sera, con l’esibizione di Sting. Il presidente Francois Hollande e il sindaco di Parigi Anne Hidalgo visiteranno ciascuno dei luoghi colpiti dagli attacchi del commando dell’Isis e sveleranno sei targhe in ricordo “delle vite stroncate in questi luoghi”, con i nomi delle vittime.

Secondo quanto previsto, né il presidente né il sindaco dovrebbero pronunciare alcun discorso. Allo Stade de France sarà osservato un minuto di silenzio per commemorare le prime vittime dell’attentato: poi, Hollande e Hidalgo si recheranno ai caffè e ristoranti le Carillon, le Petit Cambodge, la Bonne Bière, le Comptoir Voltaire e la Belle équipe, per ricordare le 39 persone uccise dalle raffiche di kalashnikov di parte del commando.

Il percorso si concluderà poi al Bataclan, dove furono sterminate 90 persone. Un’adunata pubblica è prevista poi a metà giornata davanti al municipio del quartiere più colpito, al termine della quale verranno rilasciati in cielo dei palloncini. Una donna al piano e un coro gospel interpreteranno “un canto di speranza”. Nel pomeriggio, sopravvissuti e loro familiari saranno invitati ad una “tavola rotonda” in “un luogo più intimo” in presenza di uno psichiatra e uno storico. “E’ importante per noi che questa non sia. Per le vittime, è un giorno di lutto, un giorno di raccoglimento”, ha detto Caroline Langlade, dell’associazione Life delle vittime di Parigi.

L’arcivescovo di Parigi, il cardinale André Vingt-Trois, da parte sua officierà in serata una messa per le vittime degli attentati alla cattedrale di Notre Dame. Delle lanterne, “simboli di speranza e di vita”, saranno poste questa sera lungo un canale nei pressi dei vari ristoranti e caffè colpiti dagli attacchi.Un’associazione di vittime “13 novembre: fraternità e verità”, ha chiesto ai francesi di partecipare alle celebrazioni accendendo una candela alle finestre delle abitazioni. “Vogliamo che la giornata del 13 novembre abbia un carattere solenne, completamente dedicata alla memoria degli eventi, al ricordo, alla solidarietà”, ha detto Georges Salines, presidente dell’associazione. (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -