Clinton: “Ho perso per colpa del direttore dell’Fbi”

 

clintonHillary Clinton punta il dito contro il direttore dell’Fbi come responsabile della sua sconfitta. Parlando, in conference call, con un gruppo di fundraiser che hanno raccolto oltre 100mila dollari per la sua campagna elettorale, la candidata sconfitta infatti ha espresso la convinzione che sia stata la seconda lettera di Comey al Congresso, quella in cui è stata di nuovo scagionata per il Mailgate, più che la prima, quella con cui il 27 ottobre l’Fbi annunciava la riapertura dell’indagine, a danneggiarla di più.

Secondo una fonte citata da Politico, Clinton ha spiegato che dopo il durissimo colpo ricevuto a 11 giorni dal voto i sondaggi la davano in risalita, ma la seconda lettera, ad appena a tre giorni dal voto, ha galvanizzato e mobilitato gli elettori di Donald Trump. Secondo la fonte, il tono della Clinton nella conference call, che è durata 32 minuti, è suonato “ovviamente triste ma non privo di speranza”.

Come ha fatto nel suo concession speech, ha esortato infatti i democratici a rimanere attivi, a non demoralizzarsi nonostante la pesante sconfitta e continuare la lotta politica. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -