Lega a Firenze, folla in piazza per dire No alla riforma e a Renzi

 

Salvini_Firenze

FIRENZE, 12 NOV – Camicie verdi nel cuore di Firenze, la città di cui è stato sindaco Matteo Renzi. In piazza Santa Croce, per la manifestazione organizzata dal Carroccio come partenza di un progetto di centrodestra, stanno confluendo dalla tarda mattinata tantissimi  militanti. Molte le bandiere della Lega e quelle di Fratelli d’Italia. I leghisti in arrivo dal Veneto hanno improvvisato un corteo dal lungarno alla piazza. Tanti gli striscioni: in prima fila davanti al palco ‘Renzi = Pinocchio nei paesi dei balocchi’ e ‘Ape = la pensione con il cappio al collo’. Tanti i cartelli e gli striscioni con la scritta ‘Salvini premier’. In piazza Santa Croce anche il presidente della Lombardia Roberto Maroni. (ansa)

(AdnKronos) – “Se chiedono ci sono, non è più tempo di rimandare, tentennamenti, dubbi, paure. Coraggio, idee e squadra non ci mancano. Non abbiamo paura, oggi comincia una lunga marcia”. Lo ha detto il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, parlando a Firenze alla vigilia della manifestazione per il no al referendum in piazza Santa Croce, rispondendo ai giornalisti che gli chiedevano se l’iniziativa di oggi rappresenti il lancio della sua candidatura a presidente del Consiglio. “La lezione di Trump e del libero voto degli americani – ha aggiunto Salvini – è che si può vincere contro tutto e contro tutti, banchieri, lobbisti, giornalisti, cantanti”. Oggi da Firenze “lanciamo un messaggio di futuro e di speranza agli italiani, alternativo a Renzi, alle sue pessime riforme. Noi cominciamo la nostra marcia”, ha detto il segretario della Lega Nord, parlando con i giornalisti prima dell’inizio della manifestazione. “Io ieri ho girato in lungo e in largo le terre del terremoto, lì non stanno dibattendo sul sì o sul no al referendum. Lì hanno il problema che gli arrivano dei container coi bagni, coi water fuori e a dicembre fa freddo – ha aggiunto Salvini – Quindi, non vedo l’ora che gli italiani boccino questa pessima riforma e poi noi dobbiamo proporre un’alternativa che non guardi al passato. Leggo delle interviste, in base alle quali Berlusconi non esclude collaborazioni con Renzi o con altri se vince il NO. Ecco, noi invece vogliamo che gli italiani votino il prima possibile”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -