Caivano, dopo il caso Fortuna nuovi presunti abusi su bimba di 4 anni

 

Il Parco Verde di Caivano, ribattezzato il rione degli orrori dopo la tragica morte della piccola Fortuna Loffredo nel giugno del 2014, torna sotto la lente di inquirenti e investigatori per un nuovo caso di presunti abusi su una bimba di quattro anni riportati da ‘Il Mattino’.

Tutto nasce dalla denuncia della madre della piccola che si è recata dai carabinieri di Caivano per fare mettere nero su bianco i suoi sospetti. La Procura di Napoli Nord, coordinata dal procuratore Francesco Greco, ha quindi aperto un’inchiesta per fare luce su quello che potrebbe essere l’ennesimo caso di infanzia violata nell’agglomerato di edilizia popolare a nord di Napoli.

“Le indagini – riporta il sito del quotidiano – coordinate dal pubblico ministero Paola Izzo, sono ancora in fase embrionale ma, in via precauzionale, il Tribunale dei minori ha stabilito misure tali da tutelare la tranquillità della bimba e garantirle un’assistenza da parte di esperti che possano valutare i suoi comportamenti e i suoi racconti: perché gli abusi, secondo la denuncia della madre della piccola, sarebbero avvenuti tra le mura domestiche. E i responsabili sarebbero il nonno e lo zio paterni”. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -