Bangladesh: violenze islamiche contro gli indù, tempi e case bruciate

 

DACCA, 6 NOV – Almeno dieci persone sono state arrestate oggi in Bangladesh nell’ambito di attacchi a templi e case di residenti di religione indù che si ripetono dal 30 ottobre scorso. Teatro delle violenze è Nasirnagar, nel distretto di Brahmanbaria, dove una settimana fa centinaia di persone hanno commesso atti vandalici nei confronti di una decina di templi ed un centinaio di case, motivati come vendetta per un presunto atto di blasfemia commesso attraverso Facebook.

Nonostante le 53 persone arrestate nei giorni scorsi per cercare di frenare gli attacchi, la notte scorsa gruppi di musulmani sono tornati ad attaccare ed incendiare luoghi di culto e case di indù a Nasirnagar. Qui le forze dell’ordine hanno arrestato almeno nove dei responsabili.

I danni riguardano 15 templi e 100 case, mentre la polizia ha arrestato il pescatore indù Rasraj Das “colpevole” di aver postato su Facebok una rappresentazione del dio indù Shiva seduto sulla Kaaba di Al-Masjid al-Haram della Mecca, la moschea più sacra dell’Islam. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -