Referendum, esposto del Pd contro La 7: “Non è imparziale”

 

funiciello-pd-mentana

Il Pd si scaglia contro La 7, lamentandosi per il troppo sbilanciamento dei giornalisti di quella emittente a favore delle ragioni del No in vista del referendum costituzionale. A commentare l’esposto già presentato all’Agcom è Antonio Funiciello, presidente del comitato BastaunSì e uomo di fiducia all’editoria del sottosegretario Luca Lotti, fedelissimo di Renzi: “Abbiamo ricevuto molte segnalazioni dai nostri volontari e militanti dello squilibrio tv a favore delle ragioni del No. Il regolamento Agcom dice una cosa molto elementare: il giornalista deve avere un atteggiamento imparziale rispetto al merito della questione. Invece l’atteggiamento è schierato per il No“.

Il riferimento è a trasmissioni come Otto e Mezzo e La Gabbia. “Abbiamo cominciato ad analizzare le varie trasmissioni, La 7 è un inizio, poi ci occuperemo delle altre reti” ha aggiunto Funiciello, chiedendo che anche gli interventi dei conduttori giudicabili come pro-No siano conteggiati come tempo televisivo che va ufficialmente dalla parte di chi ha parere negativo verso la riforma costituzionale.

Mentana: “Polemica spiacevole ed evitabile”

Così l’ha definita su Facebook Enrico Mentana, direttore del TgLa7 e conduttore di Bersaglio mobile, che al presidente del comitato BastaunSì risponde: “Così però il povero Funiciello (povero si fa per dire: ha un ufficio a Palazzo Chigi) si espone davvero a una brutta figura. Per due motivi: perché l’Agcom (che è l’autorità garante per le comunicazioni) non dice affatto che un giornalista quando partecipa a un programma deve avere un atteggiamento di imparzialità, come dimostrano allo stesso titolo, che so, Telese e Rondolino (uno dichiaratamente per il no, l’altro per il sì). Ma soprattutto perché l’Agcom fa già esattamente il contrario di quel che lui lamenta, e cioè conteggia il tempo di parola per il sì o per il no non solo dei politici ma anche di tutti gli altri soggetti, da Travaglio a Benigni, come è giusto che sia. E questo è stato deciso, pensi, anche a partire da una riflessione di noi della 7, affidata proprio al Fatto Quotidiano.

redazione tiscali



   

 

 

1 Commento per “Referendum, esposto del Pd contro La 7: “Non è imparziale””

  1. Ma cari Compagni e inutile che vi volete attaccare agli specchi senza ventose, Il Popolo Italiano si e rotto i Marroni di questo Governo, basta chiedere alle persone che vanno raccogliendo gli scarti dei mercati ortofrutticoli in Italia per poter non vivere ma sopravvivere grazie a voi, facile parlare con i vostri stipendi da favole! ma chi ca220 avete Operato? a chi avete salvato la vita? date per caso la possibilità di poter comperare le medicine usufruire della bellissima sanità che gli state offrendo! perchè non date anche agli Italiani anzi dovrebbero essere i primi ad avere i diritti in questa Nazione invece voi fate tutto il contrario, forse con la speranza che gli Italiani tirano le cuoia e voi godete perchè risparmiate, andate a vedere quanto si sono aumentati di stipendi la Regione Abruzzo! andate a vedere vi dovreste solo V. non attaccare le TV perchè dicono solo la verità voi vorreste che le TV private farebbero il tifo solo per voi TxxxxxxxxI, iatevinn! tanto io almeno la soddisfazione di far votare tanti cittadini compreso il mio voto esclusivamente per il ( NO ) SECCO! iatevinn!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -