Garante AgCom: equilibrio e rispetto quando si parla di migranti

I telegiornali e i programmi di intrattenimento dovranno evitare parole cariche di intolleranza, odio, razzismo quando parlano degli immigrati. Lo chiede il nostro Garante per le Comunicazioni, l’AgCom, in un “atto di indirizzo” di cui è curatore il commissario Antonio Nicita.

Il Garante – intervistato da Aldo Fontanarosa – chiede, ad esempio, che espressioni come “invasione” dei migranti siano sempre supportate da dati sulle dimensioni reali del fenomeno. Se un ospite in studio utilizza frasi razzistiche in diretta, l’intervistatore dovrà prendere subito le distanze da questi toni. Non è in discussione la libertà delle testate giornalistiche di criticare le migrazioni e la loro gestione da parte del governo. Ma servono equilibrio e rispetto dei soggetti deboli, come i minori

profughi

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Garante AgCom: equilibrio e rispetto quando si parla di migranti”

  1. E’la dittatura del”politicamente corretto”!

  2. Theng Uh Salam

    FASCISMO SOFT ALLA VASELLINA …

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -