Lecco, crolla ponte sulla superstrada: tir precipita sulle auto

 

Un boato devastante ha rotto il frastuono di motori e clacson. Poi è stato un incubo di lamiere e sangue. Quando il ponte sulla Milano-Lecco a Annone di Brianza, paesino di appena 2.300 abitanti in provincia di Lecco, è crollato, si è tirato giù un tir che vi stava sfrecciando sopra. Da lì sopra è rovinato sulla superstrada 36 e ha schiacciato almeno due automobili che stavano transitando.

Una persona è morta e altre quattro sono rimaste ferite

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori del 118 e l’elisoccorso che temono di dover estrarre corpi senza vita dalle vetture distrutte dallo schianto.

Già nel primo pomeriggio, come riferisce il Corriere della Sera, erano stati segnalati problemi sulla superstrada Milano-Lecco. Tanto che era intervenuta una pattuglia della stradale di Lecco. Non si sarebbe mai e poi mai immaginato una tragedia simile. A cedere è stata la campata centrale del cavalcavia che collega Annone di Brianza a Cesana Brianza. La statale “del lago di Como e dello Spluga” è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia e il traffico è andato completamente in tilt.

crollo-ponte-superstrada



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -